Miglior scheda grafica: quale modello scegliere

Miglior scheda grafica: quale modello scegliere

14 Luglio 2022 By daniele

Nel 2022, Nvidia continua a dominare il mercato delle schede grafiche dedicate. Tuttavia, la sua concorrente AMD ha fatto progressi negli ultimi anni sul segmento di fascia media, anche di fascia alta. Se vuoi costruire una nuova macchina da guerra per il gaming o gestire attività grafiche impegnative, Ecco la nostra guida all’acquisto per scegliere la scheda grafica migliore per le tue esigenze.

Qual è la scheda grafica migliore

Nvidia GeForce RTX 3090: è un mostro di potenza, è semplicemente il modello consumer di fascia più alta offerto dall’azienda americana. Non è davvero una scheda grafica rilevante per i giochi. Se lo acquisti per giocare, puoi ricorrere all’RTX 3080 / RTX 3080 Ti senza rimpianti. Ma se hai budget a disposizione e vuoi il meglio senza compromessi, la RTX 3090 è la scheda grafica che fa per te. Incorpora una memoria VRAM GDDR6X da 24 GB, più del doppio di quella trovata sull’RTX 2080 Ti che offre 11 GB. In termini di prestazioni e potenza pura, offre non meno di 36 TFLPOPS per gli Shader Core, 69 TFLOPS per i core RT e 385 TFLOPS per i Tensor Core. Abbastanza per poter giocare in 8K a 60 FPS negli anni a venire.

Nvidia GeForce RTX 3080: leggermente meno capace dell’RTX 3090, è comunque una delle migliori opzioni per i giocatori. È dotato di 10 GB di memoria RAM GDDR6X e offre potenti 30 TFLOPS grezzi per Shader Core, 58 TFLOPS per RT Core e 238 TFLOPS per Tensor Core. Questa è senza dubbio la migliore scheda grafica 2022 per chi vuole giocare in 4K a 60 FPS senza intoppi, il tutto con il ray tracing abilitato. Questa RTX 3080 rilasciata a settembre 2020 è stata migliorata con l’arrivo a giugno 2021 di una versione Ti più efficiente. Sull’ultimo modello, Nvidia offre 12 GB di memoria GDDR6X, 2 GB in più rispetto all’RTX 3080. La versione Ti ha anche un numero maggiore di core CUDA (10.240 contro gli 8.704 del 3080) e offre logicamente prestazioni grafiche superiori. Ha più tensore e core RT per gestire meglio DLSS e ray tracing. Infine, per queste due schede grafiche, Nvidia consiglia un’alimentazione di almeno 750 W.

Nvidia GeForce RTX 3070: rappresenta un’ottima alternativa ai modelli di fascia alta se il vostro obiettivo è giocare a 1440p con buone prestazioni, indipendentemente dalla qualità della grafica. È anche una scheda grafica che regge in 4K, ma a framerate inferiori. Per la parte tecnica, incorpora 8 GB di memoria GDDR6 standard che fornisce potenze grezze di 20 TLOPS per gli Shader Core, 40 TFLOPS per gli RT Core e 163 TFFLOPS per i Tensor Core. Proposto anche in versione Ti, il guadagno di prestazioni rispetto al modello standard non è a nostro avviso giustificato. Soprattutto considerando la differenza di prezzo abbastanza significativa tra la 3070 Ti e la 3070. Infatti, di solito, le schede Ti offrono velocità vicine a quelle delle schede più alte, come nel caso ad esempio della RTX 3080. Per quanto riguarda l’RTX 3070 Ti, non è affatto così. Non offre in alcun modo le prestazioni attese da una scheda grafica marchiata Ti. Per chi volesse acquistare uno dei due modelli, quando la carenza sarà finita, consigliamo quindi l’RTX 3070. Rispetto alla versione Ti, questa è una proposta migliore per chi cerca il miglior rapporto qualità prezzo.

Radeon RX 6900 XT: è la migliore scheda grafica AMD nel 2022. Tagliata per 4K, è un concorrente della RTX 3080 di Nvidia, o anche della 3090. È offerta a un prezzo inferiore. Con questa nuova GPU, AMD sta cercando di recuperare il ritardo, soprattutto sul ray tracing. Ma le prestazioni RT sono ancora in ritardo rispetto alle schede di fascia alta di Nvidia. In effetti, l’RX 6900 XT sfida l’RTX 3090 solo quando il ray tracing è disabilitato. Una caratteristica interessante dell’RX 6900 XT è l’uso della tecnologia Smart Access Memory (SAM). Quest’ultimo aumenta le prestazioni di gioco se la tua RX 6000 è abbinata a un processore Ryzen di ultima generazione. In effetti, gli scambi tra CPU e GPU sono migliorati, poiché passano direttamente attraverso l’interfaccia PCIe 4.0. Le prestazioni dell’RX 6900 XT sono abbastanza simili a quelle dell’RX 6800 XT. Tuttavia, qui abbiamo 80 unità di calcolo, più della suddetta scheda che ne ha 72. Per il resto, è la stessa base, con 128 MB di cache “Infinity” e 16 GB di memoria GDDR 6. Nota che la scheda offre una base frequenza di 2015 MHz e una frequenza Boost di 2250 MHz. La sua potenza è di 300 Watt e AMD consiglia un alimentatore da 850 Watt per utilizzarlo. Sulla carta il suo prezzo è molto interessante, visto che costa molto meno rispetto alla Nvidia RTX 3090.

Radeon RX 6600: è stata rilasciata un po’ più tardi della Radeon RX 6800, RX 6800 XT e RX 6900 XT. Questa scheda grafica utilizza le stesse tecnologie dei suoi predecessori della stessa generazione. Parliamo in particolare di ray tracing, DirectX 12 Ultimate di VRR o anche Smart Access Memory (il piccolo nome dato da AMD a Resize BAR). Diretta concorrente della RTX 3060 di Nvidia sulla carta, la Radeon 6600 XT permette, come la versione standard, di giocare in Full HD, il tutto quasi senza compromessi. Siamo lontani dal 4K e da frequenze di aggiornamento elevate con questa scheda grafica di fascia media, ma non dobbiamo dimenticare che molti giocatori stanno giocando in Full HD. Con l’RX 6600 XT, puoi raggiungere 60 fps con un livello di dettaglio più che decente. Un altro aspetto positivo è il suo consumo abbastanza contenuto rispetto alle prestazioni che offre. Ancora una volta, l’architettura RDNA 2 dimostra la sua efficienza a questo livello e la scheda è anche molto silenziosa da usare. Detto questo, l’RTX 3060 di Nvidia si distingue dall’RX 6000 XT poiché offre anche DLSS e ray tracing molto meglio ottimizzato.