Prodotti Online: recensioni dei migliori prodotti di Amazon e dei principali stores nel mondo

Qual è il miglior Mac per l’editing video

Qual è il miglior Mac per l’editing video

By daniele

È difficile definire quale Mac utilizzare per l’editing video perché ci sono diverse cose da considerare. Dipende principalmente dalle tue esigenze, che tu sia un professionista, che lavori in modo autonomo o parte di uno studio, o un dilettante. In effetti, se ti occupi di progetti su larga scala, dovrai rivolgerti a una macchina più potente rispetto a montaggi per uso personale.

Quali sono i migliori Mac per l’editing video

iMac da 27 pollici: vanta funzionalità ideali per l’editing, tra cui un ampio display Retina 5K, un processore veloce e una scheda grafica dedicata a questo tipo di utilizzo. Apple ha riprogettato l’iMac da 27 pollici nell’agosto 2020, quindi ora è un buon momento per acquistarlo, a meno che tu non preferisca aspettare il suo aggiornamento potenzialmente previsto per il 2022. A partire dal suo ultimo aggiornamento, il modello base presenta un chip i5 a 6 core di decima generazione da 3,1 GHz e una Radeon Pro 5300 con 4 GB di memoria video. Tuttavia, non è quello che consigliamo per l’editing video. A nostro avviso, sarà necessario ottimizzarlo personalizzandone la configurazione.

Innanzitutto, i miseri 8 GB di RAM dovrebbero essere cambiati in 16 GB in più o, se possibile, consigliamo anche 32 GB. Lato SSD è consigliabile scegliere tra 256 GB e 512 GB, se ve lo potete permettere. Un iMac da 27 pollici con funzionalità complete può costare fino a $ 6.000, ma a quel prezzo otterrai un SSD da 8 TB, 128 GB di RAM e un processore i9 a 10 core. Tuttavia, se il tuo budget non corrisponde a questo costo, ti consigliamo di optare per un iMac più adatto.

Macbook Pro: ci sono inevitabilmente degli svantaggi nell’usare un laptop per l’editing. La compattezza del Mac impone dei limiti, in particolare per la gestione del calore che da esso emana. Di conseguenza, i componenti più potenti non possono essere utilizzati con il rischio di danneggiare il computer. Per fortuna ci sono anche molti vantaggi associati a questo tipo di dispositivo, come poterlo portare ovunque con te. A differenza della versione da 13 pollici, viene fornita con una scheda grafica discreta Radeon Pro 5300M o Radeon Pro 5500M e fino a 64 GB di RAM. Quanto al 16 pollici, viene offerto a partire da 2.349 euro, con un processore a 6 core con clock a 2,6 GHz, un hard disk SSD da 512 GB, 16 GB di RAM e quattro porte Thunderbolt 3 (USB C). Per i modelli M1 Pro, hanno 10 core CPU e GPU. Gli aggiornamenti disponibili includono un processore a 8 core da 2,4 GHz, grafica Radeon Pro 5500M e fino a 8 TB di spazio di archiviazione.

Mac mini: Quando Apple ha ideato una riprogettazione del suo Mac mini nel 2018, completa di nuove funzionalità, sembra che avesse in mente un obiettivo creativo completamente nuovo. Poi, nel 2020, ha equipaggiato due dei suoi modelli con l’M1, pur continuando a vendere un modello Intel. Il Mac mini, che parte da 819 euro, è dotato del chip M1 di Apple, una CPU a 8 core, una GPU a 8 core e un Neural Engine a 16 core.

MacBook Pro da 13 pollici: stai cercando un laptop adatto all’editing video che non ti costerà una fortuna? Quindi considera di dare un’occhiata al MacBook Pro da 13 pollici per le sue prestazioni a 360 gradi e l’ottima RAM per il multitasking. L’inserimento del nuovo chip M1 da 5 nm progettato internamente lo rende il notebook più veloce al mondo. Ti consente di gestire facilmente i formati 4K e persino 8K. Se stai acquistando un MacBook Pro, ti consigliamo di utilizzare 16 GB di RAM di serie, il minimo richiesto per l’editing video.

Syrus