I migliori smartwatch (2022)

I migliori smartwatch (2022)

13 Aprile 2022 By daniele

Lo smartwatch è un oggetto ibrido che ti permette di tenere a portata di polso le informazioni contenute nel tuo smartphone: notifiche, email, SMS, ecc. Non c’è bisogno di tirare fuori il telefono dalla borsa. Questo accessorio ha anche caratteristiche proprie, come ad esempio il monitoraggio dell’attività fisica.

Al momento esistono due tipologie di orologi connessi: touch screen e misti analogici (o ibridi). Questi ultimi trasmettono i propri dati tramite piccoli schermi LCD, led. Il vantaggio è che hanno batterie che durano più a lungo degli orologi touchscreen. Questi ultimi, invece, hanno molte più funzioni.

Come gli smartphone, gli smartwatch hanno sistemi operativi diversi. Per sfruttare al meglio le loro possibilità, è preferibile (ma non obbligatorio) coordinare telefono e orologio. Pertanto, gli utenti Android preferiranno sicuramente Android Wear o Google, mentre i possessori di iPhone preferiranno gli Apple Watch. Tieni inoltre presente che alcuni marchi hanno creato sistemi operativi specifici per i loro prodotti come Pebble, Vector Watch o Samsung. Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

Quali sono i migliori smartwatch

Samsung Galaxy Watch 4 Classic: è sempre stato il più grande concorrente dell’Apple Watch. Questa volta, con la sua nuova serie Watch 4 Classic (2021), Samsung presenta un enorme cambiamento nel più ampio panorama degli smartwatch. Se, in apparenza, sembra il Galaxy Watch 3 con la sua ghiera girevole, la sua differenza è sotto il quadrante. Samsung ha infatti deciso di porre fine al sistema operativo Tizen. Grazie a una partnership con Google, è una nuova incarnazione di Wear OS, con alcune modifiche specifiche di Samsung, che troverai su Watch Series 4. Oltre all’esperienza premium che offre, l’orologio offre agli utenti Samsung Galaxy l’accesso a nuovi dati sulla salute, come l’analisi della composizione corporea, nonché un ECG e il rilevamento di AFib (battito cardiaco irregolare). Sotto Wear OS, avrai anche accesso a una serie di quadranti e app di terze parti che i modelli precedenti non offrivano. Watch 4 Classic è più facile da usare se possiedi uno smartphone Samsung Galaxy, ma è comunque un’ottima scelta per la base più ampia di utenti Android.

Apple Watch Series 7: sebbene la Serie 7 sia solo un leggero aggiornamento rispetto alla Serie 6, ciò non gli impedisce di essere uno dei migliori smartwatch in circolazione, a condizione che tu abbia un iPhone. Oltre a un altimetro sempre attivo e al monitoraggio dell’ossigeno nel sangue, offre anche una ricarica rapida e un nuovo schermo più grande del 20% rispetto al suo predecessore. Troverai anche bordi più sottili del 40%, che gli conferiscono un aspetto più all’avanguardia pur mantenendo la compatibilità con i braccialetti esistenti. La Serie 7 integra il suo nuovo sistema operativo watchOS 8, ti offre il follow-up di nuovi allenamenti come pilates e nuove funzioni di sicurezza, come il rilevamento delle cadute sulla bici.

Amazfit GTR 3 Pro: è dotato di uno schermo più nitido rispetto al suo predecessore, con supporto per una frequenza di aggiornamento più elevata, consentendo un’interazione dell’utente più fluida. Il nuovo sistema operativo Zepp sarà presto compatibile con app di terze parti, ma per ora l’interfaccia offre 150 quadranti, alcuni dei quali animati, 150 attività e un biosensore migliorato che funziona anche durante il nuoto. Anche la sua compatibilità con l’assistente vocale Alexa fa parte dell’equazione, a condizione che sia connesso a Internet.

Huawei Watch 3: mentre la serie Watch GT di Huawei ha tenuto a lungo la torcia della sua linea di smartwatch di punta, Huawei Watch 3 del 2021 eleva l’esperienza con il suo HarmonyOS e prestazioni più potenti. È disponibile in una moltitudine di finiture e può essere abbinato a qualsiasi cinturino da 22 mm. Con una ricca configurazione del sensore, è perfetto per monitorare la tua attività fisica e lo stato del sonno. A differenza di Apple e Samsung, non si paga un extra per la funzionalità eSIM e, a differenza di Wear OS, che avrebbe perso il supporto iOS con Wear OS 3. Huawei Watch 3 è compatibile sia con Android che con iPhone.